sabato 19 marzo 2016

Martin Scorsese - Viaggio Nel Cinema Americano


Un documentario di Martin Scorsese. USA, 1995.

Scorsese passa in rassegna tutto il cinema americano dalla sua nascita sino alla fine degli anni sessanta. Non va oltre (ma in realtà c'è qualche eccezione a tale limite temporale come Il padrino, Barry Lindon, All that jazz e Gli spietati) in quanto, cominciando allora egli stesso a dirigire le sue prime opere, non ritiene corretto trattare qualcosa di cui è divenuto parte. Nella conclusione della maratona (il film dura 3 ore e 40 minunti) Scorsese si scusa per quegli autori che non ha potuto trattare o che ha citato solo di sfuggita: da Lubitsch a Mankiewicz, da Huston a Hitchcock, da Preston Sturges a Wyler. Praticamente un compendio imprescindibile di cult e classici del passato.


giovedì 17 marzo 2016

Animated Soviet Propaganda (animazione streaming RUS sub ENG)


Film d'animazione di Jove e Soyuzmultfilm Studio. URSS, 2006.

Raccolta di film politici d'animazione sovietica dal 1920 a 1980. Sei ore di piccoli capolavori animati divise in quattro parti: "American Imperialist", "Fascist Barbarians", "Capitalist Sharks" e "Onward To The Shinig Future: Communism". 

PARTE 1: AMERICAN IMPERIALIST


PARTE 2: FASCIST BARBARIANS


PARTE 3: CAPITALIST SHARKS


PARTE 4: ONWARD TO THE SHINING FUTURE: COMMUNISM


mercoledì 16 marzo 2016

La Posizione Della Missionaria (documentario streaming)


Un documentario di Christopher Hitchens. Inghilterra, 1994.

documentario tratto dal libro "la posizione della missionaria" mandato in onda su Channel 4. 

Il libro descrive Madre Teresa non come una benefattrice ma come un'opportunista dal punto di vista politico, che adottò le apparenze di una santa per raccogliere fondi per la diffusione di una ideologia religiosa intollerante, grazie al costante appoggio di molti partiti di destra come i teocon statunitensi, il dittatore haitiano Jean-Claude Duvalier ed il pregiudicato banchiere statunitense Charles Keating.

Hitchens si sofferma ampiamente sul quella che definisce manipolazione mediatica messa in atto a favore di Madre Teresa, che le avrebbe consentito di diventare la donna più celebre e più influente del mondo: questa sua fama planetaria le avrebbe permesso di propagandare meglio le sue idee religiose contrarie all'aborto, al divorzio, ai rapporti pre-matrimoniali e all'uso dei preservativi, mentre invece si dichiarò sempre convinta del potere salvifico della sofferenza umana come espiazione dei peccati; su queste basi Hitchens argomenta che Madre Teresa fu strumentale alla Chiesa Cattolica per il perseguimento dei suoi obiettivi politici e teologici.


lunedì 14 marzo 2016

Unici - Pino Daniele (documentario streaming)


Un documentario della RAI. Italia, 2015.

Nel programma importanti contributi di amici e collaboratori del cantautore partenopeo: da James Senese a Tullio De Piscopo, Toni Esposito, Rino Zurzolo, Joe Amoruso, Gigi De Rienzo, Ernesto Vitolo sino a Enzo Avitabile, Rocco Hunt e Clementino. E poi, le parole del fratello Nello Daniele, un'intervista esclusiva a Edoardo Bennato che ricorda le origini musicali di Pino Daniele, un particolare omaggio realizzato da Tony e Peppe Servillo e il ricordo di Roberto Saviano, fan appassionato e cultore delle sue canzoni, dei suoi testi, della sua poesia.

Testimonianze di Roberto De Simone, fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, del regista ed autore Mario Martone, dello scrittore Maurizio De Giovanni, di Gianni Minà, Eros Ramazzotti, Jovanotti, Gigi D'Alessio, Irene Grandi, Lina Sastri, Enzo Decaro, Nino Frassica, Renzo Arbore ed Enzo Gragnaniello che torna nella scuola elementare che frequentava con Pino Daniele. Ma anche di Rosario Jermano, il primo a suonare con lui, Peppe Lanzetta, Gino Giglio ed Elisabetta Serio, musicista che con lui ha condiviso il palco negli ultimi anni.



giovedì 10 marzo 2016

La Metropolitana Di Mosca (documentario streaming)


Un documentario di RSI. Svizzera, 2015.

All'inizio degli anni '30, Mosca era un grande centro asiatico sovraffollato. Per poter trasformare la città nella capitale dell'Unione Sovietica e del comunismo a livello mondiale, era necessario intervenire radicalmente. Il cantiere della metropolitana, iniziato nel 1932, è al centro del progetto grandioso. Stalin affida il compito a Lazar Kaganovic che, con l'aiuto di Nikita Kru¿?ëv, fa trionfare le sue idee radicali, quasi futuriste. Le operaie e gli operai dell'opera della metropolitana, affiancati da una squadra di scrittori, sono incaricati di scrivere in tempo reale la "Storia della metropolitana di Mosca". Il volume che ne è nato raccoglie le esperienze personali di centinaia di lavoratori che sapevano leggere appena. Un'impresa letteraria di dimensioni eccezionali. Grazie alle numerose testimonianze, emerge il cambiamento avvenuto nei lavoratori, ormai divenuti persone responsabili e dedite, a dimostrazione del ruolo fondamentale del Partito in questa presa di coscienza. Scopo del libro era infatti quello di dimostrare come la costruzione della metropolitana facesse di loro degli uomini nuovi. Sulla base di questi racconti, il documentario ripercorre le tappe principali dello scavo delle prime linee della più bella metropolitana del mondo, alla luce di questa grande utopia letteraria, annientata in seguito dalla repressione delle Grandi purghe (1936-1938), voluta e diretta da Stalin.



mercoledì 9 marzo 2016

Bluemoon (documentario streaming)


Un documentario della RAI. Italia, 2013.

Documento della Rai sull'operazione Bluemoon. Nel periodo più duro dello scontro di classe avvenuto negli anni 70, nelle piazze italiane fa la sua comparsa un nuovo tipo di droga "L'eroina". Un mare che avanza inesorabilmente, propagandato e pubblicizzato come atto liberatorio di fatto inghiotte e fagocita le coscienze e l'azione di migliaia di giovani militanti dell'autonomia (dopo il 77 il mare divenne un oceano) arrivando lì dove il bastone dello stato borghese non poteva colpire.



giovedì 3 marzo 2016

Assunta Spina (film streaming)


Un film di Gustavo Serena. Con Francesca Bertini, Gustavo Serena, Carlo Benetti, Luciano Albertini. Italia, 1915.

Assunta, una popolana di Napoli, viene sfregiata per gelosia dal suo amante Michele. Per ottenergli una detenzione meno gravosa, Assunta accetta di diventare l'amante di un cancelliere, che Michele, appena uscito di prigione, ucciderà per vendicare il suo onore. Assunta prende su di sé la colpa del delitto.

Uno degli scopi della realizzazione di questo film era di mostrare il sottile potere dell'espressività del cinema, in confronto alla recitazione teatrale. Francesca Bertinimostra pienamente il suo talento per la prima volta, creando un nuovo standard per la recitazione sul grande schermo. La sua interpretazione è giudicata straordinaria, e diametralmente opposta al lavoro dello scrittore e drammaturgo Gabriele D'Annunzio, che all'epoca era reduce dalla collaborazione con Giovanni Pastrone per il kolossal Cabiria (1914). Per esempio, quest'ultimo film —uno dei primi film in cui la camera si muove tra le scene durante la ripresa— era considerato un capolavoro anche perché Gabriele D'Annunzio ne scrisse le didascalie, ma ai moderni spettatori queste sembrerebbero eccessivamente enfatiche e ridondanti. Lo stesso potrebbe essere detto sulle movenze accentuate di alcuni attori e attrici dell'era del cinema muto. Bertini volle concludere questo effetto commovente, così lei si focalizzò sul realismo. La sua interpretazione diede alla luce una più vicina somiglianza alla realtà in molti elementi di recitazione: nuovi sguardi alla camera, uso di gesti quotidiani, e così via. La scena del pranzo in Assunta Spina, per esempio, ebbe maggiore impatto per questi elementi. Il tentativo di riflettere la realtà ridusse anche il bisogno della didascalia per spiegare le azioni. Nonostante fosse passato solo un anno dall'uscita di Cabiria e di Assunta Spina, sembrò essere passato un intero decennio a causa delle differenze artistiche in finezza e sfumatura.



I Cattivi Dormono In Pace (film streaming)


Un film di Akira Kurosawa. Con Kyôko Kagawa, Toshiro Mifune, Takeshi Kato. Giappone, 1960.

Il fulcro della vicenda è la vendetta di Nishi, il cui padre è stato licenziato da una società. Nishi si fa assumere senza che nessuno sospetti e dopo essere diventato dirigente sposa la figlia del capo...

Satira sulla corruzione ai più alti livelli di governo nel Giappone del dopoguerra, tratta con abile commistione di toni fra noir e thriller, padronanza magistrale di mezzi tecnici  (bianco e nero tagliente, da foto-diario, notizie di cronaca che scorrono come in un docu-film, geometrie di interni studiate e intriganti ), grandi soluzioni di regia (il matrimonio e il falso funerale di Wada sono da antologia nell’osservazione di comportamenti, pensieri, emozioni) una materia incandescente che, nel mettere a fuoco un problema sociale con grande audacia e preveggenza (scandali reali, grandi aziende alleate ai governi e corruzione dilagante saranno il leit motiv tra Oriente e Occidente nei 50 anni successivi) porta alla luce quella zona grigia dell’animo umano che solo la tragedia greca, e poi Shakespeare, avevano indagato così a fondo. (continua...)



Lucia (film streaming ESP sub ITA)


Un film di Humberto Solás. Con Raquel Revuelta, Eslinda Nuñez, Adele Legrá, Ramón Brito, Adolfo Llaurado. Cuba, Argentina. 1968.

La vita di tre donne cubane che si chiamano Lucia, raccontata in tre episodi ambientati in tre diversi periodi della storia cubana: la guerra per l'indipendenza dalla Spagna, gli anni '30 e gli anni '60 del Novecento.



mercoledì 2 marzo 2016

L'Albero Dei Desideri (film streaming RUS sub ITA)


Un film di Tenghiz Abuladze. Con Lika Kawtaradse, Sosso Ciaschwliani, Tamina Tuajewa, Sofiko Chiaureli, Z. Kolelisvili. URSS, 1977.

In un villaggio caucasico dei primi del Novecento la vita raccontata a partire da un evento drammatico: la morte di una coppia di giovani.

Il film del regista georgiano Abuladze, tratto dal romanzo dello scrittore Inanischwili, è esempio suggestivo di un cinema di poesia che si avvale della pittura come luogo alto di una figurazione reinterpretata al servizio della settima arte. Tra idealismo e realismo: il mondo secondo Abuladze.



Ottobre - I Dieci Giorni Che Sconvolsero Il Mondo (film streaming)


Un film di Sergej M. Ejzenstejn. Con Boris Livanov, Nikandrov, N. Popov, E. Tiss. URSS, 1928.

Nel decimo anniversario della Rivoluzione boscevica, il governo sovietico affida al regista Ejzenstein - 29 anni, ma già maestro indiscusso - la rievocazione dei "dieci giorni che sconvolsero il mondo". Applicando le proprie teorie innovative sul montaggio cinematografico, Ejzenstejn compone un affresco grandioso che i contemporanei però non compresero appieno.