lunedì 31 marzo 2014

Risorse Umane (film streaming)


Un film di Laurent Cantet. Con Jalil Lespert, Jean-Claude Vallod. Francia, 1999.

In una piccola fabbrica di Gaillon in Normandia, dove prende servizio il neolaureato Frank. Il ragazzo, appena arrivato da Parigi, è figlio di un operaio della fabbrica, che vede in lui la propria rivincinta sociale. Frank viene incaricato di lavorare alla soluzione dello scontro sulle 35 ore nella fabbrica, ma la direzione sfrutta il suo lavoro per predisporre una drastica riduzione del personale, che prevede anche il licenziamento del padre.  


sabato 29 marzo 2014

L'Udienza (film streaming)


Un film di Marco Ferreri. Con Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Michel Piccoli, Enzo Jannacci. Italia, 1971.

Un uomo, Amedeo, vuole a tutti i costi essere ricevuto in udienza privata dal papa. Inizia così una trafila presso la burocrazia vaticana che lo porterà a contatto con una serie di incredibili personaggi e situazioni paradossali. Inutilmente un commissario della polizia vaticana tenta dapprima di dissuaderlo dal proposito, poi lo aiuta mettendolo in contatto con faccendieri ed esponenti dell'aristocrazia nera, ma sempre inutilmente.  
Tutto è realistico e diretto, legato a una precisa realtà, nulla è metaforico in questo film, scritto da Ferreri con Rafael Azcona e Dante Matelli, che pure è una sola grande metafora, leggibile a 3 livelli: 1) politico: sul potere; 2) religioso: lo "scandalo" è raddoppiato perché, per un credente, il Papa non è un potente qualsiasi, ma fratello e padre, rappresentante del Cristo in Terra; 3) psicanalitico: un'affannosa e tormentata ricerca del padre.



venerdì 28 marzo 2014

Arna's Children (documentario streaming ENG e ARAB sub ITA)


Un film di J.M.Khamis e D.Danniel. Israele, Olanda, 2003.

Il film Arna’s children è la storia di un gruppo di bambini del campo profughi di Jenin e del progetto educativo di Arna Mer-Khamis per offrire loro attraverso l’attività teatrale uno spicchio di umanità, una valvola per sfogare la loro rabbia repressa e il loro dolore: rappresentandoli, recitandoli, in un antico meccanismo di catarsi che cerca di portare alla luce i loro conflitti quotidiani, di incanalare offesa e odio. Ma è anche la storia di un’isola di gioco, di diritto alla dolcezza, alla felicità, all’arte, perché delle guerre i bambini sono le vittime più dimenticate. E i bambini saranno i grandi di domani.
Juliano dal 1989, aiutando la madre, segue con la macchina da presa l’attività quotidiana dello Stone Theatre per sei anni.
Questa esperienza diventa un punto di riferimento nei territori occupati. Riceve premi e finanziamenti.
Con la morte di Arna, nel ‘95, tutto finisce.
Nel 2002 i carri armati israeliani radono al suolo il campo di Jenin.
I bambini di Arna sono cresciuti.
Pochi giorni dopo la terribile rappresaglia Juliano torna al campo.

"Sono ritornato sulle rovine di Jenin con la mia macchina da presa per vedere cosa fosse successo ai bambini che ho conosciuto e amato… il mio film cerca di raccontare le loro storie e di capire le loro scelte."

Il documentario è costruito attraverso l’accostamento dei flashback delle prime riprese del 1989 con quelle della situazione presente, lucidamente, senza nulla nascondere. Soffrendo insieme alla sofferenza che si filma. Interrogandosi insieme alle domande che sorgono.
Rivediamo Alla dal viso paffuto e gli occhi consapevoli, che amava tanto dipingere con i pennelli e ora impugna armi al loro posto… Ashraf e il suo sorriso, che nella recita era il principe che voleva catturare il sole, quando racconta come all’inzio fosse sospettoso che degli israeliani facessero tutto quello per loro, fino a pensare che fossero delle spie e di quanto invece la conoscenza reciproca avesse costruito un rapporto di fiducia, “Arna per me è come una madre e tu come un fratello…” e poi subito il suo video d’addio ufficiale da martire kamikaze. Il dolore composto della madre. Ma anche Zakariya, combattente della Seconda Intifada, il volto segnato di cicatrici, l’unico superstite dei bambini di Arna, che ha scelto di deporre le armi e ora, dopo la morte di Juliano, anima e prosegue l’attività del Freedom Theatre.





Non Uno Di Meno (film streaming)


Un film di Zhang Yimou. Con Minzhi Wei, Huike Zhang, Zhenda Tian, Enman Gao. Cina, 1999.

Il maestro Gao che insegna alla scuola elementare Shuiquan è costretto ad assentarsi per un mese per assistere la madre malata. Il sindaco del villaggio sceglie Wei per sostituirlo durante la sua assenza. Wei, però, ha solo tredici anni e non riscuote la fiducia del maestro perché ritenuta incapace di tenere a bada la classe troppo turbolenta. Gao vista la necessità in cui si trova è costretto ad accettare la situazione. Così non gli rimane altro che avvertire Wei: nessun allievo affidatogli si deve ritirare. 


giovedì 27 marzo 2014

Mars Attacks! (film streaming)


Un film di Tim Burton. Con Jack Nicholson, Glenn Close, Annette Bening, Pierce Brosnan, Danny DeVito,  Rod Steiger. USA, 1996.

Non molto tempo dopo un avvistamento UFO, la Terra viene circondata da dei dischi volanti provenienti da Marte. Nonostante l'ostilità dei vertici militari, lo staff del presidente degli Stati Uniti d'America Jim Dale sceglie la via della moderazione per opportunismo politico. Per stabilire il primo contatto viene organizzato un comitato di accoglienza a Pahrump, Nevada.
La vicenda viene seguita non solo dalle alte sfere ma anche da gente comune: il giovane fornaio Richie Norris è sfavorito dall'amore della sua famiglia per il fratello militare ed è sorretto dall'affetto dell'anziana nonna, l'ex pugile Byron Williams lotta con un lavoro umiliante e sottopagato in una Las Vegas ipercorrotta per riunirsi con la moglie Louise e seguire i due figli.
All'incontro i marziani diffondono un messaggio di pace tramite il Traduttore universale del prof. Kessler ma alla vista di una colomba liberata da un hippie vaporizzano quasi tutti i presenti. La loro intenzione è palesemente bellicosa, si rivelano essere particolarmente infidi, sadici e violenti. L'ecatombe è totale. Andandosene via, portano con sé l'eterea giornalista Nathalie Lake e il suo cane chihuahua, sui quali condurranno crudeli quanto comici esperimenti. Il Presidente si fa convincere che ci sia stato un "fraintendimento culturale" e cerca di negoziare con i Marziani. Invitati al Congresso compiono un'ulteriore strage e rapiscono Kessler per sottoporlo ad esperimenti come Nathalie...



mercoledì 26 marzo 2014

An Episode In The Life Of An Iron Picker (film streaming BOS e ROM sub ITA)


Un film di Danis Tanovic. Con Nazif Mujic, Senada Alimanovic, Semsa Mujic, Sandra Mujic. Bosnia, Francia, Slovenia, 2013.

Nazif è un Rom che vive in Bosnia Erzegovina. Ha una compagna, Senada e due bambine piccole. Nazif si guadagna da vivere demolendo auto o cercando materiali ferrosi da rivendere. Un giorno, tornato a casa, trova Senada in cattive condizioni. In ospedale le verrà diagnosticata la morte del bambino che ha nel ventre. Occorre un intervento chirurgico per asportare il feto ma la coppia non ha un'assicurazione sanitaria e l'operazione costa 500 euro che sono una cifra che Nazif non ha. Visto il rifiuto ad intervenire gratuitamente da parte della struttura sanitaria e il grave pericolo che corre la compagna, Nazif cerca disperatamente di procurarsi la somma necessaria.
Nel periodo di Natale 2011 Danis Tanovic legge la notizia di quanto accaduto a Senada e decide, insieme alla sua produttrice di fiducia, di andare a conoscere i protagonisti/vittime di questo esempio di indifferenza sociale condotta a un estremo livello. In breve tempo si decide di chiedere all'intera famiglia di divenire protagonista nel film della propria storia, vissuta e ricostruita il più fedelmente possibile.
L'imbarbarimento prodotto dal liberismo sfrenato, incapace di salvaguardare e garantire i diritti primari dell'essere umano (tra cui quello alla salute è ai primi posti) viene denunciato con efficacia grazie al modo in cui la coppia (e Nazif in particolare) ri-vive il proprio personale calvario. Prima dell'episodio clou assistiamo a un rapporto di tenerezza all'interno della famiglia che contrasta con la precarietà di una vita che dipende ogni giorno da quanto metallo Nazif è riuscito a procurarsi e a vendere. Poi si entra nei gironi di quello che è un vero inferno in cui il giuramento di Ippocrate si è trasformato in un contratto assicurativo. Chi lo possiede si salva, chi non ce l'ha può anche morire...


martedì 25 marzo 2014

Nick Mano Fredda (film streaming ITA e ENG sub ITA)


Un film di Stuart Rosenberg. Con Paul Newman, George Kennedy, Harry Dean Stanton, Lou Antonio, Dennis Hopper. USA, 1967.

Condannato ingiustamente a due anni di reclusione (e annessi lavori forzati) per aver "decapitato" (da ubriaco) una serie di parchimetri, il brillante Nick diviene un simbolo di ribellione e di antiautoritarismo, amato dai compagni e odiato dai guardiani.
Sconfitto dalla vita (la donna che amava l'ha lasciato per un uomo ricco), devastato dai lutti familiari (durante la prigionia la mamma muore di cancro) e con niente da perdere, Nick tenta più volte la fuga...

Il titolo inglese originale, traducibile come Luke mano fredda, venne inspiegabilmente cambiato per legarsi all'altrettanto inspiegabile cambiamento del nome del protagonista (Lucas nella versione originale, Nicholas in quella italiana).


lunedì 24 marzo 2014

Papillon (film streaming)




Un film di Franklin J. Schaffner. Con Steve McQueen, Dustin Hoffman, Victor Jory, Don Gordon, Anthony Zerbe. USA, 1973.

Negli anni '20 del '900, in un carcere di massima sicurezza nella Guyana Francese, il detenuto Henri Charriere (McQueen), detto Papillon per via del tatuaggio che porta sul petto, conosce il falsario Louis Dega (Hoffman). Dichiaratosi perpetuamente innocente, Papillon tenta ripetutamente la fuga, andando ogni volta incontro a pene più atroci (l'isolamento, al buio, per cinque anni e a razione ridotta) che non lo piegano nell'animo né lo portano a tradire l'amico maneggione che, nel frattempo, si è guadagnato mansioni sempre più privilegiate. Tenterà ancora e ancora, finirà in carcere anche in Honduras ma alla fine, fiaccato nel fisico e con i segni del logorio sul volto, continuerà i suoi disperati tentativi di fuga.
Pietra miliare del genere carcerario, tratto dal romanzo autobiografico dello stesso Charriere, Papillon è un inno alla resistenza, un urlo durato decenni in nome della libertà e della giustizia. 




In Nome Del Papa Re (film streaming)


Un film di Luigi Magni. Con Nino Manfredi, Carmen Scarpitta, Danilo Mattei, Ron, Giovannella Grifeo. Italia, 1977.

Comincia con una frase che la dice lunga sulla natura ideologica dell'operazione “Non è la fine perché arrivano gli italiani: arrivano gli italiani perché è la fine”, come a conferma di tutte le convinzioni disilluse del protagonista, sulle vecchie generazioni assassine, sulle rivoluzioni ideologiche ed anticlericali, intese come cambiamento radicale di stile di vita, nonché l'abolizione indiscussa ed indiscutibile di qualsiasi tipo di dittatura e di sottomissione. Il “Papa Re”, viene giustamente mostrato come un corrotto schiavo del denaro, ma ancor di peggio, vengono mostrati quelli che lo circondano: i cardinali, stupratori, pedofili, egoisti, assassini, in una parola, i veri senza Dio, che servono come allegoria, neanche tanto velata di una realtà assoluta, che ancora oggi esiste, e cioè che, la Chiesa, e quasi tutte le sue componenti, siano la cosa più lontana da Dio e dalla religione cristiana che possa esistere, o essere concepita. Impossibile è, dunque, evitare un raffronto con i tempi in cui è stato girato: quasi dieci anni dopo il Sessantotto, in un epoca ancora lontana dall'omologazione e dell'appiattimento delle coscienze portate dall'avvento della società di individui come Craxi e Berlusconi (e cito solo i più celebri), anni in cui la gente possedeva ancora la capacità di pensare e di riconoscere e disprezzare dei dittatori, quando li vedeva. C'è una prima parte, da commedia in costume, davvero deliziosa, divertente in alcuni frangenti, esilarante in altri (i duetti tra Manfredi ed il suo affiliato), commovente in altri ancora (l'interrogatorio dei tre attentatori, in cui il protagonista tenta di riconoscere suo figlio). Poi Magni cambia registro, e tramuta la vicenda in vero e proprio racconto di formazione ideologica e rivoluzionaria, un film politico al cento per cento, tesissimo in alcuni frangenti; di questi rimangono memorabili, il processo con l'intervento di Manfredi che tenta di difendere i condannati e con i cardinali che non lo ascoltano, il dialogo tra lui e l'inquisitore del Papa (che fa il lavaggio del cervello alla famiglia delle vittime), e la lettera finale, con il controllo dell'ora ed il conseguente, drammatico, cambio di frase (“saranno... sono stati giustiziati”). Ma la vera abilità del regista, sta più che altro nel saper cambiare registro così rapidamente, e quasi in ogni scena, mantenendo però sempre alta la credibilità, e sempre presente il sentimento dell'opera davvero immenso).



sabato 22 marzo 2014

Full Metal Jacket (film streaming)


Un film di Stanley Kubrick. Con Matthew Modine, Adam Baldwin, Vincent D'Onofrio, Kevyn Howard, John Terry. USA, 1987.

Dal romanzo The Short Timers di Gustav Hasford: in un campo di addestramento dei Marines nel South Carolina diciassette giovani civili vengono trasformati in combattenti (macchine da guerra e di morte); partito per il Vietnam, Joker, uno dei diciassette, lavora per un giornale militare e si trova coinvolto nell'offensiva del Tet (1968). Per la prima volta in venticinque anni Kubrick fa i conti con la realtà di oggi, nuda e cruda, andando al di là del Vietnam per prendere a bersaglio l'atrocità del secolo, il tempo sporco della Storia. Iperrealistico, è un film in prosa asciutta, quasi sciatta, di una secchezza fertile, attraversato da una gelida brezza di umor nero sulla violenza dell'istituzione militare. Diffama la guerra e l'esercito. Girato interamente in Inghilterra. La voce italiana del sergente Hartman (Ermey) è di Eros Pagni.


Apocalypse Now (film streaming)


Un film di Francis Ford Coppola. Con Martin Sheen, Marlon Brando, Robert Duvall, Frederic Forrest, Sam Bottoms. USA, 1979.

A Saigon il cap. Willard dei servizi speciali riceve l'ordine di risalire un fiume della Cambogia, raggiungere il colonnello Kurtz, che sta combattendo una sua feroce guerra personale, ed eliminarlo. Ispirato a Cuore di tenebra (1902) di Joseph Conrad, sceneggiato da J. Milius, splendidamente fotografato da V. Storaro, è il più visionario e sovreccitato film sul Vietnam, trasformato in mito. Delirante, eccessivo, diseguale, ricco di sequenze straordinarie, assai discusso e talvolta estetizzante nel suo ostentato brio stilistico, nella sua spropositata ambizione di grandiosa complessità. È una riflessione amara, forse disperata, sull'imperialismo USA, erede del colonialismo europeo, sulla follia omicida della civiltà occidentale, sul legno storto dell'umanità.


giovedì 20 marzo 2014

Geronimo (film streaming)


Un film di Walter Hill. Con Scott Wilson, Gene Hackman, Robert Duvall, Jason Patric, Wes Studi. USA, 1993.

Nel 1886, ormai solo con trentacinque apache Ciricahua a combattere contro alcune migliaia di cavalleggeri dell'esercito degli Stati Uniti, Geronimo si arrende: "Fate di me ciò che volete". Il film ricostruisce l'ultimo anno dell'epica, disperata resistenza dei guerrieri pellerossa prima della resa, in una narrazione filtrata attraverso lo sguardo del giovane tenente Gatewood, fresco di West Point.



mercoledì 19 marzo 2014

Lettera Aperta A Un Giornale Della Sera (film streaming)


Un film di Francesco Maselli. Con Nino Dal Fabbro, Nanni Loy, Silverio Blasi, Daniele Costantini, Francesco Maselli. Italia, 1970.

Affresco sul '68 (il film uscì un paio d'anni dopo) sincero e ben interpretato. Quel radicalismo chic che tutt'oggi va tanto di moda viene demolito pian piano mostrando i meccanismi di quella retorica, forzata e spesso solo di facciata.
Un gruppo di 40-50 enni comunisti ormai tutti con una solida posizione sociale acquisita in anni di lavoro, decide una sera per pura noia e provocazione di inviare una lettera a Paese Sera in cui, oltre alla critica al partito e alla società, si invita l'intellettuale europeo di sinistra all'azione concreta. Se ci si vuole davvero definire comunisti è necessario partire per il Vietnam a combattere gli americani! Inspiegabilmente la lettera viene pubblicata con toni trinfalistici su "L'Espresso" e presto la situazione sfugge di mano ai protagonisti, convinti che comunque vada non dovranno mai partire davvero per il Vietnam.
Ma quando iniziano ad arrivare adesioni, prima da tutta Italia, poi da delegazioni dall'Europa ci si inizia a rendere conto della portata dell'evento. Una lettera da parte di Sartre, le partecipazioni a conferenze stampa (indette con l'intenzione di fare una smentita e dire che non partiranno) e a comizi pubblici sempre più affollati li renderà consapevoli della loro condizione di essere diventati improvvisamente a livello internazionale una vera e propria bandiera di coerenza e volontà marxista, quando in verità alcuni dei protagonisti sono solo contraddistinti da una narcisistica inconcludenza.
Quando il Partito comunista jugoslavo metterà a loro disposizione un aereo per portarli davvero in Vietnam ognuno dovrà affrontare la scelta...


City Of God (film streaming)


Un film di Fernando Meirelles. Con Alexandre Rodrigues, Matheus Nachtergaele, Seu Jorge, Leandro Firmino da Hora, Alice Braga. Brasile, Francia, USA. 2001.

Rio de Janeiro, dagli anni sessanta agli ottanta. La favela di Cidade de Deus diventa il palcoscenico delle storie parallele di Buscapé e Dadinho. Entrambi tredicenni, sono però mossi da ambizioni diversissime: il primo vorrebbe diventare fotografo, il secondo il più temuto criminale della città. Se Buscapé trova molti ostacoli nella realizzazione dei propri sogni, Dadinho diventa rapidamente padrone del quartiere e del narcotraffico con lo pseudonimo di Zé Pequeno. La morte del suo braccio destro Bené e la violenza perpetrata ai danni della fidanzata del mite Galinha innescheranno una guerra tra bande dall’esito tragico.




martedì 18 marzo 2014

Malavoglia (film streaming)


Un film di Pasquale Scimeca. Con Antonio Ciurca, Giuseppe Firullo, Omar Noto, Doriana La Fauci, Greta Tomasello. Italia, 2010.

Un giorno di un anno qualsiasi, agli albori del terzo millennio: ‘Ntoni Malavoglia assiste a uno sbarco di clandestini. Sulla nave c’è Alef, che approfittando della confusione riesce a scappare. ‘Ntoni l’aiuta; gli trova un lavoro nelle serre e una casa nel vicolo dove abita con la sua famiglia. I Malavoglia sono pescatori. Possiedono una barca, la Provvidenza, e una casa, che tutti chiamano “La casa del Nespolo”. La famiglia è composta dal nonno Padron ‘Ntoni, da Bastianazzo, dalla moglie Maruzza e dai figli ‘Ntoni, Mena, Alessi e Lia. ‘Ntoni ha vent’anni e gli altri sono tutti più piccoli. Sono ragazzi poveri, che a malapena hanno finito le scuole dell’obbligo. Una notte la Provvidenza fa naufragio e Bastianazzo muore. La famiglia inizia così a disgregarsi... 


domenica 16 marzo 2014

Corri Uomo Corri (film streaming)


Un film di Sergio Sollima. Con Tomas Milian, Marco Guglielmi, Donald O'Brien, Linda Veras, Attilio Dottesio. Italia, 1968.

Cuchillo, messicano piè veloce e filibustiere, è inseguito da sbirri e fidanzata furiosa. Resta coinvolto nella rivoluzione e dovrà correre ancora per evitare gli sgherri del dittatore Porfirio Díaz.


The Agronomist (documentario streaming ENG, FRA sub ITA)


Un film di Jonathan Demme. USA, 2003.

Un uomo e i suoi ideali. Così potremmo presentare il documentario di Jonathan Demme, storia di Jean Dominique, un uomo, un giornalista, un laureato in agraria, che, innamorato di Haiti, il suo paese, acquista una radio e diventa la voce del popolo.
Radio Haiti Inter dal 1968 esprime le sue idee in lingua creola, nella moltitudine di emittenti francofone, e propone un punto di vista audace e scomodo, fino a causare più di un esilio per il suo ideatore. Affiancato dalla moglie Michele Montas, Dominique combatte per la democrazia e per le ingiustizie della dittatura verso gli haitiani, con il cuore e con le parole.


sabato 15 marzo 2014

Marcia Nuziale (film streaming)


Un film di Marco Ferreri. Con Ugo Tognazzi, Gaia Germani, Alexandra Stewart, Shirley Anne Field, Tecla Scarano. Italia, Francia, 1966.

Le "gioie del focolare" messe alla berlina da Ferreri.
Quattro episodi satirici su famiglia e matrimonio. In "Prime nozze", due cani dal nobile pedigree vengono fatti incontrare dai rispettivi padroni, che hanno predisposto per loro un vero e proprio talamo; in "Dovere coniugale", una casalinga logorata dalle faccende domestiche nega le sue grazie al marito; in "Igiene coniugale", una coppia di americani stila una tabella per regolamentare gli amplessi; in "Famiglia felice", ambientato nel futuro, gli esseri umani hanno rinunciato al sesso e si accoppiano con pupazzi di plastica.  




venerdì 14 marzo 2014

Rivolta Al Blocco 11 (film streaming)


Un film di Don Siegel. Con Leo Gordon, Neville Brand, Emile Meyer. USA, 1954.

Il direttore di un carcere (Meyer) _ in cui è esplosa una rivolta capeggiata da Dunn (Brand) _ è disponibile a trattare in presenza della stampa: da anni invocava una riforma carceraria. Il rappresentante del governo (Faylen), invece, vuole reprimere duramente. Ispirato ai gravi disordini che nel 1952 misero a soqquadro trentacinque carceri in USA, interamente girato nel penitenziario di Folsom, con l'utilizzo di detenuti veri come comparse, è il più bel film carcerario degli anni '50: una pagina di giornalismo d'alta classe, una requisitoria precisa e violenta, un rapporto senza una sbavatura né una digressione.


giovedì 13 marzo 2014

Zulu Dawn (film streaming)


Un film di Douglas Hickox. Con John Mills, Burt Lancaster, Peter O'Toole, Simon Ward, Nigel Davenport. USA, Olanda, 1979.

Nel 1879 gli inglesi sottovalutarono la forza e l'intelligenza tattica dei guerrieri zulù comandati da Cetedeve, re del Natal. Lo scontro fu terribile e culminò nella battaglia di Isandhlwana con una strage. Impietosa descrizione dello smacco che effettivamente umiliò la Gran Bretagna, ricostruito con notevoli mezzi da Hickox. 


mercoledì 12 marzo 2014

Lavorare Con Lentezza (film streaming)


Un film di Guido Chiesa. Con Claudia Pandolfi, Valerio Mastandrea, Tommaso Ramenghi, Marco Luisi, Valerio Binasco. Italia, 2004.

Bologna, 1976. Due ragazzi sui 20, Sgualo e Pelo, possono solo sognare una via d'uscita dal quotidiano grigio e opprimente. Qualche volta per ovviare alla cronica mancanza di denaro fanno qualche "lavoretto" per un ricettatore locale, Marangon. Questa volta, però, Marangon propone loro qualcosa di diverso... scavare un tunnel nel sottosuolo del centro. Obiettivo: la Cassa di Risparmio di Piazza Minghetti. I due, non senza tergiversare, accettano la rischiosa impresa. Per vivacizzare le lunghe ore notturne di "lavoro", i due portano nel tunnel una radiolina. Contro ogni logica, trovano una stazione: Radio Alice. Una notte i due decidono di andare alla sede dell'emittente e inizia così per i due ragazzi l'avventura in un mondo nuovo...




martedì 11 marzo 2014

Spagna 1936. L’Utopia Si Fa Storia (documentario streaming)


A cura del Centro Studi Libertari Archivio "Giuseppe Pinelli".

Il 18 luglio 1936 un sollevamento militare cerca di abbattere la repubblica. Il 19 luglio le popolazioni di Spagna insorgono. Protagonisti dell’insurrezione i lavoratori della CNT, l’organizzazione anarcosindacalista che nel proprio programma ha il comunismo anarchico e l’autogestione. Saranno tre lunghi anni di guerra civile, terminati con la sconfitta militare. Saranno gli anni in cui i lavoratori della Barcellona industriale e i contadini delle campagne esproprieranno le fabbriche, metteranno in comune le campagne, sperimentando concretamente l’anarchia.

Le immagini, girate dai lavoratori dello spettacolo della CNT per la diffusione all’estero, ci restituiscono il clima di quegli anni: le barricate di Barcellona, i volontari in armi, le donne con la tuta e il fucile, le campagne dove si lavorava senza padrone, le fabbriche in mano agli operai.
I testi della versione italiana sono di Pino Cacucci, le voci narranti Paolo Rossi e Francesca Gatto.


lunedì 10 marzo 2014

Io, io, io... E Gli Altri (film streaming)


Un film di Alessandro Blasetti. Con Nino Manfredi, Vittorio De Sica, Walter Chiari, Gina Lollobrigida, Marcello Mastroianni. Italia, 1965.

Un noto giornalista e scrittore ha deciso di portare a termine un'inchiesta, il cui tema é l'egoismo umano. Nel corso di tre giorni di lavoro, la materia prende forma nella mente dello scrittore, ma contemporaneamente nella sua coscienza l'atto di accusa contro gli altri che si era preparato si muta in una specie di confessione. I ricordi, i rimorsi, gli incontri e le molteplici sue scoperte lo inducono gradualmente a sostituirsi alle persone sulle quali intendeva indagare. Al termine di questa evoluzione capirà finalmente che solo vivendo per gli altri ci si sente veramente vivi e che la vita é un dono da dividere e non un bottino da strappare agli altri.



La Terrazza (film streaming)


Un film di Ettore Scola. Con Ombretta Colli, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Jean-Louis Trintignant, Marcello Mastroianni, Stefano Satta Flores, Carla Gravina, Serge Reggiani, Stefania Sandrelli, Marie Trintignant, Galeazzo Benti, Leonardo Benvenuti, Agenore Incrocci, Milena Vukotic, Francesco Maselli, Venantino Venantini, Ugo Gregoretti. Italia, Francia, 1980.

Siamo a Roma su una terrazza dove un gruppo di amici e conoscenti, tutti appartenenti alla borghesia, si ritrova per passare le serate d'estate. C'è Enrico, uno sceneggiatore in crisi, Amedeo, produttore cinematografico che si è fatto dal nulla, assolutamente privo di cultura. Poi c'è Galeazzo, tornato dal Venezuela per trovare gli amici e un lavoro, e Mario, un deputato del Partito Comunista.  
Il film di Scola, impietoso e misogino ritratto autocritico della borghesia di sinistra, rimane ancora oggi uno dei migliori del regista. Commedia amarissima e consuntiva, con una acuta sceneggiatura di Age e Scarpelli.


domenica 9 marzo 2014

Germania Anno Zero (film streaming)


Un film di Roberto Rossellini. Con Franz Kruger, Edmund Moeschke, Barbara Hintze. Italia, 1948.

Berlino 1946. Tra le macerie della città vive il dodicenne Edmund che convive con la sorella, il padre malato e un fratello maggiore che si nasconde per timore di essere arrestato in quanto ex soldato nazista. Il bambino cerca con ogni mezzo un lavoro ma viene anche in qualche modo attratto dal suo ex maestro, un pedofilo che gli inculca l'idea che i deboli vadano soppressi. Il padre di Edmund è un debole.
"Quando le ideologie si discostano dalle leggi stesse della morale e della pietà cristiana, che sono alla base della vita degli uomini, finiscono per diventare criminale follia. Persino la prudenza dell'infanzia viene contaminata e trascinata da un orrendo delitto ad un altro non meno grave nel quale, con l'ingenuità propria dell'innocenza, crede di trovare una liberazione dalla colpa". È questa la didascalia che segue i titoli di testa e precede le immagini della capitale tedesca devastata esplicitando l'auspicio dell'autore affinché si intervenga per aiutare i bambini tedeschi, che hanno vissuto gli orrori della guerra, a trovare una speranza nel futuro. 



venerdì 7 marzo 2014

I Guerrieri Della Palude Silenziosa (film streaming)


Un film di Walter Hill. Con Powers Boothe, Fred Ward, Keith Carradine, Brion James, Carlos Brown. USA, 1981.

Nei primi anni Settanta, nove soldati della guardia nazionale della Louisiana partono per un'esercitazione all'interno di una sterminata palude. Giunti presso un corso d'acqua difficile da superare decidono di appropriarsi di alcune canoe. Gesto che scatena una violenta e improvvisa reazione da parte dei Cajuns, abitanti nascosti di quei luoghi. Dispersi e con poche munizioni, si ritrovano a combattere contro un nemico silenzioso e micidiale. 
La pellicola di Walter Hill, per le sue atmosfere tese e per la struttura della storia (un incidente scatena la caccia a un manipolo di uomini costretti alla fuga) ricorda molto da vicino I guerrieri della notte, altro importante film del regista californiano. In una messa in scena impeccabile fin dai titoli di testa, alle splendide immagini di un paesaggio labirintico e opprimente, si sovrappongono le calde sonorità blues della chitarra di Ry Cooder, che accompagna il cammino dei soldati dipinti come reazionari psicotici e violenti. 
Attraverso personaggi destabilizzati immersi in una natura diversa e ostile, e dietro la facciata retorica e banale di molti dialoghi, si nasconde un accusatorio e critico ritratto antimilitarista, oltre che un'evidente denuncia di una certa società americana. Abbagliante la risolutiva sequenza finale, capace di elevarsi ad altezze impensabili per il resto del film: un montaggio alternato fra incessanti chitarre, violini e fisarmoniche, danze, maiali squarciati e poi arrostiti. Una magistrale e allucinatoria festa di sangue.



giovedì 6 marzo 2014

Bisturi, La Mafia Bianca (film streaming)


Un film di Luigi Zampa. Con Gabriele Ferzetti, Enrico Maria Salerno, Claudio Gora, Luciano Salce, Senta Berger. Italia, 1973.

Il primario di una clinica specializzata, invece di tener fede al giuramento di Ippocrate, specula in maniera crudele sulla (cattiva) salute dei pazienti. Un onesto collega cerca di svelare la doppia faccia del professore ma finisce incastrato dalla "cupola" dei camici bianchi. Ma un giorno, il potentissimo medico scopre di essere a sua volta malato e di avere bisogno di assistenza santitaria... 



martedì 4 marzo 2014

Sacco E Vanzetti (film streaming)


Un film di Giuliano Montaldo. Con Gian Maria Volonté, Riccardo Cucciolla, Rosanna Fratello, Armenia Balducci, Sergio Fantoni. Italia, Francia, 1971.

1920, USA: a seguito di un attentato dinamitardo attribuito al movimento anarchico e mai rivendicato, vengono rastrellati numerosi italiani. Sacco e Vanzetti sono trattenuti con l'accusa di rapina a mano armata ed omicidio. Il processo evidenzia non solo la loro innocenza ma la volontà delle autorità statunitensi di compiere un gesto di rappresaglia politica, condannando a morte in maniera esemplare i due anarchici italiani. A nulla serviranno le numerose mobilitazioni della comunità locale, non solo quella italiana, e i numerosi comitati di liberazione. Vanzetti inoltrerà invano domanda di grazia, pentendosi successivamente, e lodando il coraggio di Sacco, che non piegandosi alla richiesta di clemenza, avrà dato piena testimonianza della propria innocenza. Sacco e Vanzetti moriranno sulla sedia elettrica.

Nell'edizione che circola in cassetta e che si vede in tv, manca la battuta finale di Vanzetti prima di sedersi sulla sedia elettrica («Viva l'anarchia») tagliata nella colonna sonora dal produttore per «favorire» la vendita alla Rai, ma non nell'immagine che con un po' di fatica si può decifrare dal movimento labiale di Volontè.



domenica 2 marzo 2014

La Guerra Degli Antò (film streaming)


Un film di Riccardo Milani. Con Flavio Pistilli, Federico Di Flauro, Paolo Setta, Regina Orioli, Danilo Mastracci, Donatella Raffai, Giancarlo Balmas. Italia, 1999.

Film ambientato nel 1990, liberamente tratto dal romanzo di Silvia Ballestra "Il disastro degli Antò", racconta la storia di quattro giovani punk abruzzesi (precisamente di Montesilvano - PE) stanchi della loro vita di provincia.
Gli Antò sono quattro ventenni punk che vivono a Montesilvano (PE), si chiamano tutti Antonio e per distinguersi si sono scelti dei soprannomi: Antò lu Zombi (Antonio Di Cicco) che fa il postino, Antò lu Malatu (Antonio Di FLauro) che fa l'infermiere, Antò lu Zorru (Antonio Possistarno) che fa il giornalista freelance al giornale "Il Centro" di Pescara e Antò lu Purk (Antonio Talluto), il più grande del gruppo .
I quattro passano le loro giornate al bar Zagabria e fanno contro-informazione sugli accadimenti di quel di Montesilvano e dintorni a mezzo di una loro rivista auto prodotta: "E mò basta!".
Il protagonista Antò Lu Purk (Flavio Pistilli) decide di fuggire a Bologna per poter realizzare la sua controcultura, ma la dotta città non si rivela poi così alternativa. Dopo un disastroso incidente in un cantiere, deciderà di partire per Amsterdam, città cult per la cultura punk ("quelle sò le patrie mie"). Nella capitale olandese verrà raggiunto dal "disertore" Antò lu Zorru, inconsapevole di essere vittima di uno scherzo che lo voleva soldato nella appena cominciata Guerra del Golfo.
Dopo molte avventure che li porteranno ad essere espulsi dalla capitale dei Paesi Bassi, i "comparoni" punk si ritroveranno tutti nella loro città natale.



Animal House (film streaming ENG sub ITA)


Un film di John Landis. Con John Belushi, Tim Matheson, John Vernon, Verna Bloom, Tom Hulce, Donald Sutherland, Kevin Bacon. USA, 1978.

Non è solo la stracitata scena del toga party a rendere questa pellicola un cult-movie, ma la presa in giro spudorata e politicamente scorretta di una società americana che voleva tutte le ragazze, carine e biondine, impegnate a studiare da spose devote e tutti i ragazzi, belli e biondi pure loro, a prapararsi per il ruolo di marito perfetto e fedele alla patria e alla bandiera (oltre che alla moglie...o almeno così si sperava). 
Spunto per questa solenne presa per i fondelli degli U.S.A. perbenisti degli anni 60 è la vicenda di due matricole al Faber College, Pinto (Tom Hulce) e Sogliola (Stephen Furst) che dopo un approccio poco felice con l'ultra-borghese confraternita Omega si ritrovano coinvolti da una banda di pazzi riunti sotto il nome di Delta. 
Attraverso i membri del club Omega Landis bersaglia la middle class made in USA senza pietà o ritegno alcuno, mostrando la gamma del possibile americano medio, dal guerrafondaio pronto a condurre le sue truppe alla guerra e alla morte per il bene dello Zio Sam e della patria (e il suo destino infatti sarò quello di essere trucidato in Viet Nam dal suo stesso plotone) fino al perbenista arrampicatore di cariche e onori destinato a fare una fine non meno ingloriosa (per inciso del destino dei vari protagonisti il regista ci rende edotti attraverso una serie di didascalie poste sulle scene finali), circondati da fidanzatine perbenino (con evidenti fremiti erotici sotto la maschera delle ragazze di buona famiglia). 
All'opposto ci sono dunque gli affiliati del Delta,  una banda di perditempo il cui unico obiettivo consiste nel far casino, agguantare fanciulle e bere alla grande.  
Leader del gruppo è Bluto Blutarski, un John Belushi giovanissimo eppure straordinario con quell'aria da alieno catapultato per caso sul nostro pianeta, capace di atteggiamenti assolutamenti contrastanti, ora quasi  letargico rispetto alla realtà circostante e un attimo dopo un vulcano in piena eruzione.  
Belushi non era comunque uno sconosciuto, all'epoca era infatti una stella affermata dello show televisivo Saturday Night Live, e prima ancora aveva lavorato per la rivista satirica National Lampoon, che fu non a caso la produttrice di questo Animal House.  Bluto è un agglomerato di comportamenti socialmente sconvenienti, una vera reazione al perbenismo degli U.S.A. anni '60 in forma umana, ma i suoi comprimari non sono da meno, adeguandosi al filone di follia che sembra possedere ogni membro della confraternita. 

E quando l'espulsione sembra ormai profilarsi come inevitabile, ecco il colpo di genio di un toga-party (già ricordata sopra) durante il quale ne succederanno di tutti i colori, tutti si scateneranno sulle note di Shout degli Isley Brothers (qui eseguita dai fantomatici Otis & The Knights) mentre Otter (Tim Matheson) coglierà l'occasione per sedurre la piccante e annoiatissima moglie del Rettore. 
Al putiferio seguirà un processo dagli esiti esilaranti, in cui lo stesso Otter sfodererà un discorso imprevedibile ("prendo io la parola, studio legge" - "ma non facevi medicina" - "ma è la stessa cosa no?") attraverso cui il buon Landis si fa beffe di un certo patriottismo bacchettone tipicamente staunitense. 
Gran finale travolgente e titoli di coda che, come detto più sopra, rendono edotti gli spettatori sulle future carriere dei protagonisti, con sopresa finale per Bluto.