mercoledì 27 febbraio 2013

Infancia Clandestina (film streaming ESP sub ITA)


Un film di Benjamín Ávila. Con Natalia Oreiro, César Troncoso, Cristina Banegas, Ernesto Alterio. Argentina, 2011.

La vita del piccolo Juan viene stravolta quando i suoi genitori, ferventi attivisti argentini esiliati in Cile, decidono di rientrare in patria per continuare la lotta contro le forze armate, che ostacolano l'opposizione al governo. La situazione politica dell'Argentina del 1979 è drammatica: dalla morte del presidente Juan Peron, il governo è instabile e ha generato guerriglia urbana. Dal momento in cui il generale Videla diventa dittatore, numerosi dissidenti vengono torturati e uccisi; alcuni di loro si rifugiano in Cile.







La Classe Operaia Va In Paradiso (film streaming + contenuti speciali)


Un film di Elio Petri. Con Gian Maria Volonté, Mariangela Melato, Flavio Bucci, Luigi Diberti, Salvo Randone. Italia, 1972.

Un film che entra nella fabbrica italiana degli anni settanta, per raccontare il rapporto alienato degli operai con la macchina e i tempi di produzione e allo stesso tempo esce al di fuori della fabbrica. Fuori dai cancelli per accusare sia il movimento studentesco, spesso troppo distante e 'astratto' dai reali problemi degli operai, che i sindacati, spesso invece collusi con i padroni con cui concertano e decidono della vita degli operai stessi, per arrivare fin dentro le case, evidenziando come l'alienazione dell'uomo-macchina continui anche nella vita di tutti giorni contaminando i rapporti personali. 



martedì 26 febbraio 2013

La Battaglia Di Algeri (film streaming)


Un film di Gillo Pontecorvo. Con Yacef Saadi, Jean Martin, Michele, Fawzia El Kader, Ugo Paletti. Italia, 1966.

Algeria, 1954-1960. Il popolo algerino, sotto la guida del Fronte Nazionale di Liberazione (FLN) lotta contro la dominazione coloniale francese per il raggiungimento dell'indipendenza. Nella capitale Algeri il centro della rivolta è il vecchio quartiere arabo della casbah, dove i combattenti del FLN si muovono protetti dalla popolazione. Il FLN adotta la tattica della guerriglia urbana, basata su imboscate e atti di terrorismo rivolti verso i cittadini francesi residenti nella zona europea della città. Quando arrivano i reparti speciali dell'esercito francese guidati dall'esperto colonnello Mathieu, il conflitto diventa ancora più cruento e spietato. Mathieu, adottando una collaudata tecnica antiguerriglia, riesce a sgominare i capi del FLN, ma ormai la sorte della colonia d'Algeria è segnata: il governo di Parigi accetta le trattative in vista dell'indipendenza. Siamo nel 1960, due anni dopo nasce l'Algeria indipendente.





I Nuovi Mostri (film streaming)


Un film di Dino Risi, Mario Monicelli, Ettore Scola. Con Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Alberto Sordi, Ornella Muti, Eros Pagni. Italia, 1977.

Quattordici episodi di ordinaria mostruosità: una cantante viene sfruttata dal marito impresario; un cardinale riporta all'ordine un gruppo di fedeli in subbuglio; un debosciato aristocratico "soccorre" un pedone; cuoco e cameriere si accapigliano nella cucina di una trattoria; un gruppo di comici trasforma un funerale in un piccolo show fuori programma...  

Servì per contribuire alle spese mediche per l'amico sceneggiatore Ugo Guerra, gravemente malato.



Le Quattro Giornate Di Napoli (film streaming)


Un film di Nanni Loy. Con Gian Maria Volonté, Aldo Giuffré, Lea Massari, Jean Sorel, Regina Bianchi. Italia, 1962.

Nel film Nanni Loy descrive la rivolta popolare scoppiata a Napoli spontaneamente a seguito della fucilazione di alcuni marinai italiani il 28 settembre del 1943 e che in quattro giorni sconfisse e mise in fuga i tedeschi dalla città prima dell'arrivo degli alleati. Il film è corale e vi si mescolano singoli episodi e personaggi popolari protagonisti della rivolta. Dai ragazzi fuggiti dal riformatorio per unirsi all'insurrezione al piccolo Gennarino Capuozzo che muore sulle barricate a tanti altri personaggi, tra i quali va ricordato Adolfo Pansini.



lunedì 25 febbraio 2013

Il Figlio Di Bakunin (film streaming)


Un film di Gianfranco Cabiddu. Con Massimo Bonetti, Laura Del Sol,Renato Carpentieri. Italia, 1997.

In Sardegna, alla fine degli anni Trenta, Antoni Saba, proprietario di una calzoleria in un paesino di minatori, vive con spirito libertario e indipendente, al punto di avere ricevuto da tutti il soprannome di Bakunin. Tullio Saba diventa quindi, per quanti lo conoscono, il figlio di Bakunin. Dagli anni Trenta alla fine degli anni Cinquanta, Tullio, cresciuto e diventato uomo, intreccia la propria storia con quella dell'isola, la guerra, il difficile dopoguerra, le lotte sociali, la ricostruzione, i problemi legati allo sviluppo e alla modernizzazione della terra, del lavoro, della vita familiare. Si susseguono, tra una ricostruzione e l'altra di vari episodi, le testimonianze di chi l'ha conosciuto, di chi l'ha amato, di chi ne ha avuto paura.




domenica 24 febbraio 2013

Cacciatore Di Teste (film streaming)


Un film di Constantin Costa Gavras. Con José Garcia, Karin Viard. Francia, 2005.

Il titolo originale è Le couperet, che è semplicemente la mannaia. La mannaia che cade spietatamente su chi lavora in un'azienda quando qualcuno decide la ristrutturazione, che significa mandar via più gente possibile. Bruno Davert, chimico cartaceo, molto qualificato, apprezzato, apparentemente al sicuro, si trova dunque senza lavoro. Quarantenne, tenore di vita alto, villetta, cambio biennale di macchina, famiglia felice. Bruno ritiene che si tratti di un intervallo quasi propizio, si guarderà intorno, riposerà, sarà riassunto da un'altra parte. Ma dopo tre anni è ancora disoccupato. E disperato. Gavras mostra icone e modelli canonici che l'occidente ben conosce, scioperi violenti, pubblicità volgare, la tivù della sporcizia, una dialettica banale e disperata "l'unica industria florida è quella del crimine" e poi "ciascuno per sé e nessun dio per tutti". Una sorta di girone infernale che incombe sul corpo e sulla mente di Bruno. C'è chi lo consiglia, corsi di specializzazione e ottimizzazione, per superare i concorrenti che, dice il consulente "mica li puoi ammazzare". Invece l'idea sarà proprio quella: eliminare i concorrenti pericolosi per un posto di lavoro in una nuova cartiera.





sabato 23 febbraio 2013

La Grande Guerra (film streaming + C.S.)


Un film di Mario Monicelli. Con Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Bernard Blier, Folco Lulli, Silvana Mangano. Italia, 1959.

In divisa da fanti il romano Oreste Jacovacci e il lombardo Giovanni Busacca vivono da opportunisti un po' fifoni il conflitto 1914-18. Catturati dagli austriaci, sanno morire con dignità. Due grandi istrioni _ e alcune sequenze memorabili _ in un affresco di complessa, cordiale, furbesca coralità. Sagace equilibrio tra epica e macchiettismo, antiretorica e buoni sentimenti. Leone d'oro a Venezia ex aequo con Il generale Della Rovere di Rossellini.





Il Mucchio Selvaggio (film streaming)


Un film di Sam Peckinpah. Con William Holden, Ernest Borgnine, Warren Oates, Robert Ryan. USA, 1969.

Il bandito Pike Bishop e la sua banda svaligiano la banca della ferrovia. Un gruppo di tagliagole capeggiato da un ex appartenente al mucchio, ingaggiato da un dirigente della ferrovia, decima i fuorilegge e si lancia all'inseguimento dei superstiti.
Dopo aver scoperto di essere caduti in una trappola (il bottino sono delle rondelle di acciaio), e sempre inseguiti dai loro cacciatori, sconfinano in Messico e raggiungono un villaggio dove vive la famiglia di un componente del mucchio.
Alla testa di cinque uomini Pike raggiunge poi la città messicana di Agua Verde, dove si trova l'esercito che combatte contro Pancho Villa. Il capo delle truppe, Mapache, auto-nominatosi generale, propone a Pike di impadronirsi di un carico di armi dell'esercito USA in cambio di diecimila dollari.
L'impresa va a segno. Mapache però si avvede che uno dei banditi ha rubato una cassa di armi per sé, proprio allo scopo di rifornire il suo villaggio sostenitore di Pancho Villa. Scatta automaticamente la tortura, e quindi l'omicidio. Per vendicare il sodale ucciso, Pike e gli altri ingaggiano la celebre sparatoria finale.







venerdì 22 febbraio 2013

Black Mirror - Messaggio Al Primo Ministro (film streaming)


Diretto da Otto Bathurst e scritto da Charlie Brooker.Gran Bretagna, 2011.

ll primo ministro inglese Michael Callow viene svegliato con delle pessime notizie: la principessa Susannah è stata rapita. Come se non fosse già di per sé una cosa terribile i rapitori hanno una richiesta incredibilmente particolare e umiliante.






Il Grande Dittatore (film streaming)


Un film di Charles Chaplin. Con Jack Oakie, Charles Chaplin, Paulette Goddard. USA, 1940.

Un film del 1940 diretto, prodotto e interpretato da Charlie Chaplin.
La sua prima edizione risale al 15 ottobre del 1940, nel pieno della seconda guerra mondiale. Rappresenta una forte satira del nazismo e prende di mira direttamente Adolf Hitler e il movimento nazista tedesco.
Il grande dittatore, per alcune sue peculiarità, è considerato un evento straordinario. Nel 1941 ottenne cinque candidature al premio Oscar, inclusi miglior film e miglior attore allo stesso Chaplin.










I Lunedì Al Sole (film streaming)


Un film di Fernando León de Aranoa. Con Javier Bardem, Luis Tosar, José Ángel Egido, Nieve de Medina. Spagna, 2002.

Spagna, una città del nord che deve fronteggiare i problemi della crisi industriale. Santa, Josè, Lino, Reina, Amador, Serguei: amici da sempre, che dopo aver perso il lavoro ai cantieri navali, consumano i giorni tra bevute al bar, discorsi filosofici, e improbabili ricerche di nuove occupazioni. Fra le malinconie di un futuro difficile e le gioie momentanee che scrosciano all'improvviso. Sempre pronti a non dimenticare l'unico bene prezioso che è rimasto loro: la dignità.





giovedì 21 febbraio 2013

Giordano Bruno (film streaming)


Un film di Giuliano Montaldo. Con Gian Maria Volonté, Charlotte Rampling. Italia, 1973.

Il film racconta gli ultimi anni della vita del filosofo nolano Giordano Bruno, dal 1592 fino all'uccisione nel 1600.
Inizia a Venezia con una processione commemorativa della battaglia di Lepanto da cui Giordano Bruno prenderà spunto per condannare l'uso della violenza da parte della religione. Giovanni Mocenigo, che lo ospita per imparare da lui i segreti della memoria e della magia, è spaventato da questo personaggio spregiudicato e, anche per non incorrere in problemi con l'Inquisizione veneziana lo denuncia.Rivestito l’abito domenicano, Giordano Bruno affronta gli interrogatori e nonostante l’opposizione del Patriarca di Venezia è trasferito a Roma. Nonostante le prese di posizione di Clemente VIII e del cardinale Bellarmino con il quale ha un lungo colloquio, Giordano Bruno viene torturato e il 17 febbraio 1600 viene bruciato a Campo de' Fiori.
Il film è il ritratto a tutto tondo di una vittima del potere, in una società che considerava ancora eretica e blasfema l'ipotesi di una distinzione fra fede e scienza. Da ricordare un intenso e indimenticabile Gian Maria Volonté, e una ricostruzione visiva di Venezia ricalcata sui chiaroscuri dei grandi pittori del Cinquecento, valorizzata dalla fotografia di Vittorio Storaro e dalle musiche di Ennio Morricone.





I Cento Passi (film streaming)


Un film di Marco Tullio Giordana. Con Luigi Lo Cascio, Luigi Maria Burruano, Lucia Sardo, Paolo Briguglia, Tony Sperandeo. Italia, 2000.

Alla fine degli anni Sessanta a Cinisi, un piccolo paese siciliano, la mafia domina e controlla la vita quotidiana oltre agli appalti per l'aeroporto di Punta Raisi e il traffico della droga. Il giovane Peppino Impastato entra nel vortice della contestazione piegandola, con originalità, alle esigenze locali. Apre una piccola radio dalla quale fustiga con l'arma dell'ironia i potenti locali fra i quali Zio Tano (Badalamenti). Peppino verrà massacrato facendo passare la sua morte per un suicidio.




Detenuto In Attesa Di Giudizio (film streaming)


Un film di Nanni Loy. Con Gianni Bonagura, Alberto Sordi, Lino Banfi, Elga Andersen. Italia, 1971.

Il geometra romano Giuseppe Di Noi, da anni trasferitosi in Svezia, sposato con una donna svedese e stimato professionista, decide di portare in vacanza in Italia la sua famiglia.
Alla frontiera italiana l'uomo viene fermato e arrestato senza che gli venga data alcuna spiegazione. Dopo tre giorni di carcere a Milano, apprende grazie all'interessamento di un agente di custodia, di essere accusato "dell'omicidio di un cittadino tedesco". Convinto che si tratti di un equivoco il malcapitato viene tradotto di carcere in carcere, fino alla località immaginaria di Sagunto (nei pressi di Salerno) ed internato in una cella di isolamento, in quanto, essendo considerato "latitante", gli viene impedito di usufruire degli arresti domiciliari. Di Noi subisce un autentico calvario giudiziario, costellato di trattamenti umilianti e spersonalizzanti. L'incubo si protrae molto oltre il previsto e ci vorrà l'ostinazione di sua moglie e dell'appassionato interessamento del suo avvocato per arrivare ad una spiegazione logica.
Un viadotto della superstrada Battipaglia - Matera - costruita anni prima da una ditta italiana presso la quale Di Noi lavorava come geometra - era crollato per cause poi ritenute naturali cagionando la morte di un automobilista tedesco in transito. Di Noi trasferitosi nel frattempo in Svezia e senza alcuna comunicazione internazionale, non rispondendo al mandato di comparizione è stato tecnicamente ritenuto latitante.
Chiarita oramai la sua posizione di proscioglimento il povero geometra riacquista la libertà come un uomo ormai irrimediabilmente segnato, fisicamente e psicologicamente.






Carlos (film streaming)


Un film di Olivier Assayas. Con Edgar Ramirez, Alexander Beyer, Julia Hummer, Nora von Waldstätten. Francia, Germania. 2010.

Carlos è una miniserie televisiva di genere biografico del 2010, di produzione franco-tedesca. È stata ideata, scritta e diretta da Olivier Assayas, ed è basata sulla vita di Ilich Ramírez Sánchez, detto Carlos, un attivista venezuelano, dai primi attentati nel 1973 fino al suo arresto nel 1994.



Anni Difficili (film streaming)


Un film di Luigi Zampa. Con Milly Vitale, Delia Scala, Massimo Girotti, Ave Ninchi. Italia, 1948.

Modica (Sicilia), 1935. Un semplice e onesto impiegato municipale è costretto a iscriversi, non proprio entusiasticamente, al Partito Nazionale Fascista.
Il figlio dell'impiegato intanto poiché soldato, viene chiamato in varie battaglie e in tutte queste riesce a scampare dalla morte. Morirà però ucciso a tradimento da dei soldati tedeschi mentre tornava a casa col rimpianto di non aver mai visto suo figlio, nato mentre lui era in guerra
Nel 1944, allo sbarco degli Alleati, l'uomo si ritrova ad essere epurato dallo stesso sindaco che, quando era podestà, gli aveva imposto di prendere la tessera fascista.

Anni difficili suscitò un acceso dibattito (anche da parte di tanti personaggi influenti della scena politica del dopoguerra che si vedevano in qualche modo rispecchiati nella figura del sindaco-podestà), ed ovvi e violenti attacchi da parte della destra, i cui giornali ne chiesero persino il sequestro per "diffamazione della patria".





sabato 16 febbraio 2013

Allegro Non Troppo (film streaming ITA sub ENG)



Un film di Bruno Bozzetto. Con Maurizio Nichetti, Maurizio Micheli. Italia, 1977.

Fantasia musicale di animazione come Fantasia di Disney, ma fatto meglio a Milano (riprese dal vivo nel teatro Donizetti di Bergamo). Le musiche tradotte in disegni animati sono di Debussy, Dvorak, Ravel, Sibelius, Vivaldi, Stravinsky. "Disney ha dato un'illustrazione essenzialmente grafica della musica, mentre io ho cercato di raccontare delle storie... è molto più difficile realizzare una storia seguendo la musica che non abbandonarsi alla fantasia grafica." (B. Bozzetto). Costato 3 anni di lavoro, nel 3° lungometraggio del regista milanese si coniugano l'invenzione grafica, la vena narrativa e la riflessione morale, congiunte nel vincolo dell'ironia. Gustosi gli intermezzi comici dal vivo (anche con tecnica mista) di Maurizio Nichetti con un'orchestra di vecchiette truccate e vestite (da Lia Morandini) in stile art déco. Un bell'esempio di metacinema. Sceneggiatura di B. Bozzetto, G. Manuli, M. Nichetti.





Guardie E Ladri (film streaming)


Un film di Steno, Mario Monicelli. Con Totò, Rossana Podestà, Aldo Fabrizi, Ave Ninchi, Carlo Delle Piane. Italia, 1951.

Totò è un ladruncolo napoletano che una bonaria guardia romana (Fabrizi) deve catturare, pena la perdita del posto. Dopo inseguimenti vari, i due fanno amicizia, scoprendo di avere molti problemi in comune. Uno dei rari film di Totò che fu elogiato quasi all'unanimità dalla critica dell'epoca (Nastro d'argento a Totò e a Cannes premio alla sceneggiatura di V. Brancati, A. Fabrizi, E. Flaiano, R. Maccari, Steno e Piero Tellini) anche perché s'innestava nel filone neorealistico. "Ho favorito il passaggio di Totò al neorealismo, limitando le sue caratteristiche di comicità surreale che lo aveva caratterizzato in precedenza. Sarà poi Pasolini a orientarlo più sul misterioso o sul magico, forse lo ha capito meglio di me" (M. Monicelli). Ebbe noie dalla censura.



mercoledì 13 febbraio 2013

Pane E Cioccolata (film streaming)


Un film di Franco Brusati. Con Nino Manfredi, Paolo Turco, Gianfranco Barra, Tano Cimarosa, Ugo D'Alessio.Italia, 1973.

Dopo tre anni di affannosa ricerca di un lavoro dignitoso in Svizzera per Nino Garofoli cameriere in prova presso un prestigioso hotel, sembra prospettarsi un esito favorevole reso vano da una foto consegnata alla polizia che lo ritrae mentre orina all'aperto agli occhi di una donna. Ad arrendersi Nino non ci pensa e rimasto clandestino è ospite qualche giorno di Elena, donna greca dissidente politica verso il regime dei colonnelli nel suo paese; in seguito si affida ad un miliardario italiano riparato in Svizzera per reati fiscali ed esportazione di capitali, al quale affida persino i suoi scarsi e sudati risparmi. L'industriale lo assume, ma giunto ormai alla bancarotta si toglie la vita lasciando Nino senza lavoro, denaro nè permesso di soggiorno. A questo punto prova a stabilirsi presso altri clandestini che vivono in un pollaio assieme alle stesse galline che devono uccidere e spennare per sopravvivere. Scioccato dalla condizione infima nella quale vivevano quei suoi connazionali decide di mimetizzarsi agli svizzeri facendosi biondo e cercando, vanamente, di mescolarsi a loro. Capitato in un bar in cui la tv sta trasmettendo la partita dell'Italia, continua a recitare la parte del biondo svizzero fino al gol dell'Italia cui non sa più trattenere la gioia irrefrenabile. Fallito anche questo tentativo di integrazione decide di tornare a casa e parte in treno ma quel permesso di soggiorno per altri 6 mesi tanto agognato se lo vede consegnare in stazione dall'amica greca che lo ha avuto grazie al compagno, svizzero ed agente di polizia. Nino aveva già deciso di chiudere l'esperienza svizzera invece blocca il treno in galleria sotto il Passo del S.Gottardo, scende dal treno e con in mano la valigia riprende la sua battaglia.
Il lavoro, pensato in origine per Ugo Tognazzi, subì alcuni rimaneggiamenti ad opera dello stesso Manfredi quando questi subentrò nel progetto. Il fatto destò malumore e polemiche all'uscita del film, con la Fiastri e Brusati che contestavano all'attore di aver chiesto di essere inserito nei credits anche come sceneggiatore. Manfredi, dall'altra parte, affermava di aver apportato delle significative modifiche, anche grazie all'esperienza vissuta in prima persona come figlio d'immigrati negli Stati Uniti.






Hanno Cambiato Faccia (film streaming)


Un film di Corrado Farina. Con Adolfo Celi, Giuliano Disperati, Geraldine Hooper. Italia, 1971.

Il film è una trasposizione satirica del mito di Dracula ambientata nella società contemporanea: il moderno vampiro è un ricco ingegnere che succhia la linfa vitale dalle sue vittime con le armi del consumismo, del lavoro, della religione, dell'intrattenimento, della pubblicità.


Essi Vivono (film streaming)


Un film di John Carpenter. Con Roddy Piper, Keith David. Usa, 1988.

John Nada lascia Denver per trasferirsi a Los Angeles in cerca di un lavoro. Viene assunto come operaio in un cantiere edile e grazie ad un collega trova alloggio in un campo di baracche nella periferia della città. Ma dopo pochi giorni, la polizia sgombera il campo e Nada ritrova una scatola piena di strani occhiali da sole. Provandoli, Nada scopre una realtà diversa, in bianco e nero: i cartelloni pubblicitari contengono messaggi subliminali e in giro ci sono moltissime persone dall'aspetto simile a quello degli zombi. Capendo che si tratta di alieni che stanno schiavizzando gli umani, Nada cerca un modo per rivelare al mondo la loro presenza. Ma non sarà facile. Nada, aiutato da Frank, un operaio di colore conosciuto in un cantiere e dalla misteriosa Holly Thompson, combatte gli invasori. Durante una riunione con i sopravvissuti del campo di baracche, i poliziotti (convinti di attaccare un nucleo terroristico comunista) entrano nel luogo e uccidono tutti. Nada, Frank e Holly riescono a fuggire e raggiungono la base degli invasori. Capiscono che l'unico modo di mostrare la realtà alle persone normali è quella di salire sul tetto della base e sparare all' antenna parabolica che si trova lì. Dopo essere arrivati in cima i tre si preparano a distruggere l'antenna ma Holly, rivelando di essere favorevole al controllo degli alieni, spara a Frank e minaccia Nada con la pistola. Quest'ultimo uccide Holly, e spara all'antenna in modo da distruggerla, ma viene crivellato di colpi da un elicottero della polizia. Distrutta l'antenna, gli alieni e i vari messaggi subliminali sono ormai visibili anche agli umani.






Crepa Padrone, Tutto Va Bene (film streaming)


Un film di Jean-Luc Godard, Jean Pierre Gorin. Con Jane Fonda, Vittorio Caprioli, Yves Montand. Francia, 1972.

È la storia di due personaggi in crisi d'identità: lui (Yves Montand), regista che non crede più all'impegno politico, né come persona né come artista, tira a campare filmando reclames e spot vari d'infima qualità, lei (Jane Fonda), venuta a Parigi come inviata di un'emittente americana all'epoca del maggio francese e rimasta in Francia, fa dei reportage senza più nessun impegno. Il loro rapporto di coppia è in crisi. Lui, rassegnato, una sera riassume in termini amari la loro sconfitta di coppia ("On mange, on boit, on baise un peu...) che lei non vuole accettare.
Improvvisamente un giorno si trovano a fare la cronaca di un incontro sindacale fra padrone (Vittorio Caprioli), sindacati e delegati operai. Dovrebbe essere una cosa di routine e invece le maestranze occupano l'azienda e sequestrano il principale assieme ai due giornalisti. Riuniti in assemblea permanente i lavoratori cantano uno slogan: "Salumi, si tu continues la classe ouvriere te tapera le cul". Salumi è il nome del proprietario di origine italiana, e in realtà si tratta di una fabbrica d'insaccati! Dentro a questa fabbrica i due personaggi conoscono la vita vera, quella degli operai e delle operaie che lavorano tutto il giorno alla catena di montaggio.



lunedì 11 febbraio 2013

Sacco E Vanzetti (film streaming)


Un film di Giuliano Montaldo. Con Gian Maria Volonté, Riccardo Cucciolla, Rosanna Fratello, Armenia Balducci, Sergio Fantoni. Italia, 1971.

Il film narra lavicenda realmente accaduta a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, due anarchici italiani emigrati negli Stati Uniti a inizioNovecento.
1920, USA: a seguito di un attentato dinamitardo attribuito al movimento anarchico e mai rivendicato, vengono rastrellati numerosi italiani. Nicola e Bartolomeo sono trattenuti con l'accusa di rapina a mano armata ed omicidio. Il processo evidenzia non solo la loro innocenza ma la volontà delle autorità statunitensi di compiere un gesto di rappresaglia politica, condannando a morte in maniera esemplare i due anarchici italiani. A nulla serviranno le numerose mobilitazioni della comunità locale, non solo quella italiana, e i numerosi comitati di liberazione. Vanzetti inoltrerà invano domanda di grazia, pentendosi successivamente, e lodando il coraggio di Sacco, che non piegandosi alla richiesta di clemenza, avrà dato piena testimonianza della propria innocenza. Sacco e Vanzetti moriranno sulla sedia elettrica.





domenica 10 febbraio 2013

Salvador Allende (documentario streaming)


Un film di Patricio Guzmán. Con Salvador Allende, Fidel Castro, Henry Kissinger, Richard Nixon, Augusto Pinochet. Argentina, Francia. 2004.

Salvador Allende è un film documentario del 2004 diretto da Patricio Guzmán, una coproduzione di Argentina e Francia, basata su spezzoni di documentari dell’epoca ed alcune interviste filmate a persone che avevano conosciuto il presidente cileno Salvador Allende sin dalla sua infanzia nella città di Valparaíso. È stato presentato fuori concorso al 57º Festival di Cannes. Salvador Isabelino del Sagrado Corazón de Jesús Allende Gossens (Valparaíso, 26 giugno 1908 — Santiago del Cile, 11 settembre 1973) è stato un politico e medico cileno, primo Presidente marxista e socialista democraticamente eletto nelle Americhe. Allende fu Presidente del Cile dal 3 novembre 1970 fino alla destituzione violenta a seguito di un colpo di stato militare appoggiato dagli USA, avvenuta l’11 settembre 1973, giorno della sua morte.




sabato 9 febbraio 2013

Uomini Contro (film streaming + contenuti speciali)


Un film di Francesco Rosi. Con Gian Maria Volonté, Pier Paolo Capponi, Alain Cuny, Franco Graziosi, Mark Frechette.Italia, 1970.

liberamente ispirato al romanzo di Emilio Lussu "Un anno sull'Altipiano" l'opera mette in luce la follia della guerra.
Ambientato negli scenari della prima guerra mondiale sull'altopiano d'Asiago tra il 1916 e il 1917, la pellicola ripercorre le vicende della Divisionecomandata dal generale Leone dove presta servizio il giovane sottotenente Sassu, un ex studente universitario interventista, fattosi trasferire dalTrentino dove i combattimenti sono di lieve entità. Egli è alle dirette dipendenze del comandante della Compagnia tenente Ottolenghi, un veterano disilluso sulla guerra e con malcelate idee socialiste che in diverse occasioni si opporrà agli ordini inutili od inutilmente punitivi dei superiori fino a trovare la morte durante l'ennesimo inutile attacco.
Il sottotenente Sassu, durante i mesi della sua permanenza al fronte, sarà testimone dell'impreparazione dell'Alto Comando, della inadeguatezza degli armamenti, dei tentativi di ribellione dei soldati che, stanchi e stremati dal prolungarsi dei combattimenti, reclamano il riposo ed il cambio, repressi attraverso l'uso della decimazione, delle speculazioni sulla produzione degli equipaggimenti e del dramma continuo che di giorno in giorno si consuma nella guerra di trincea, fino a ribellarsi egli stesso al fanatismo ed alla follia del maggiore Malchiodi, il quale pretende di fucilare un soldato ogni dieci, considerando ribellione la fuga disordinata degli uomini che cercano di sottrarsi al tiro corto dell'artiglieria italiana.
Il maggiore sarà ucciso dagli stessi soldati, incoraggiati dal rifiuto del tenente Sassu ad eseguire l'assurdo ordine, ed egli risponderà personalmente del comportamento degli uomini con la morte per fucilazione, non prima di avere chiesto la grazia per i suoi soldati "che hanno già subito la decimazione in battaglia".








Kapò (film streaming)


Un film di Gillo Pontecorvo. Con Emmanuelle Riva, Didi Perego, Susan Strasberg, Laurent Terzieff, Gianni Garko. Italia, 1960.

È la storia della discesa agli inferi e della risalita di una giovane ed ingenua fanciulla che da vittima viene trasformata dalla crudeltà disumanizzante nazista prima in carnefice ed infine in martire per amore.
Edith è un'adolescente ebrea che in un attimo si trova gettata nell'inferno di un campo di sterminio tedesco in Polonia. Nell'incubo che sta vivendo vede morire gassati i suoi genitori. Lo spirito di sopravvivenza fortissimo nella giovane donna fa sì che Edith accetti lo stratagemma di un medico del campo che impietosito la fa passare per Nicole Epas, una francese criminale comune appena morta. In questo modo la giovane sopravvive al prezzo di diventare essa stessa Kapò, guardiana dei prigionieri e crudele aguzzina delle compagne di prigionia che la odiano forse più degli stessi tedeschi.
Al campo di concentramento arriva un gruppo di prigionieri di guerra tra i quali Sasha, un russo che capisce il dramma della giovane (che s'innamora di lui) ed organizzerà una fuga con la complicità della stessa Nicole, la quale dovrà togliere la corrente elettrica ai fili spinati del campo.
Giunto il momento stabilito Nicole viene però sorpresa dalle guardie del campo ma sebbene sia stata colpita a morte riesce a staccare la corrente elettrica permettendo ai prigionieri di fuggire liberi.



venerdì 8 febbraio 2013

La Cuccagna (film streaming)


Un film di Luciano Salce. Con Ugo Tognazzi, Umberto D'Orsi, Donatella Turri, Luigi Tenco, Giulio Calì. Italia, 1962.

Lui, Giuliano (Luigi Tenco), comunista, arguto osservatore dei vizi e delle ipocrisie dell'Italia del cosiddetto "boom economico". E soprattutto, per la prima volta nel cinema italiano, si parla di "obiezione di coscienza" (che allora era un reato, punito dal Codice Penale con la reclusione), perchè Giuliano non vuole partire per fare il soldato, e piuttosto minaccia di ammazzarsi. Il ruolo di Giuliano, nel film è quello del Grillo Parlante, del Pigmalione che apre gli occhi a Rossella e la guida nell'aspra giungla della vita.
Lei, Rossella (Donatella Turri), rappresenta una novità importante: per la prima volta si vede una giovane donna che non resta a casa, tra i fornelli della cucina, aspettando il grande amore con il corredo in preparazione. Il film invece mostra gli ostacoli insormontabili per una donna che cerca lavoro negli anni '60, in una società maschilista, e che si può imbattere in faccendieri, truffatori, pazzi visionari, molestatori dalla mano lunga.E il ritorno a casa non era per lei di gran conforto: al posto dell'accogliente e confortante focolare domestico di Totò e Ave Ninchi, abbiamo davanti una famiglia della piccola borghesia benpensante, ipnotizzata dalla TV, dai Quiz di Mike Bongiorno e da Carosello, nella quale cresce anche un fratello che si scopre omosessuale.
I due ragazzi, spinti dalla disperazione per i loro insuccessi e per le loro condizioni di vita, decidono di uccidersi protestando contro la società (la morte atomica) e scelgono di appostarsi dietro ad un bersaglio da esercitazione dell'esercito italiano: e qui lo spettatore può gustarsi una sagace presa in giro del militarismo, con lo stesso Salce che interpreta la macchietta di un generale che osserva le manovre dei suoi uomini dall'alto di un palchetto. Ma proprio quando i militari stanno per inziare a sparare, i due ragazzi si baciano, e decidono di mettersi in salvo scappando sotto le bombe, per poi iniziare insieme una nuova vita.




Fascisti Su Marte (film streaming)


Un film di Corrado Guzzanti. Con Corrado Guzzanti, Pasquale Petrolo, Andrea Blarzino, Marco Marzocca, Andrea Purgatori. Italia, 2006.

Miracolosamente sottratti alla censura della storiografia marxista, vengono rispolverati alcuni cinegiornali risalenti agli anni '40, dove si narra - con orgoglio - dell'eroica impresa di un gruppo di fascisti alla conquista di Marte. Giunta sul pianeta rosso, la squadra capitanata dal Gerarca Barbagli, si muove con cautela nel misconosciuto territorio nemico. Nonostante la mancanza d'aria, d'acqua e di cibo, il fervore per il Duce li spinge poco a poco a tener fede alla loro categorica volontà littoria: "bonificare" il nuovo territorio per dedicare a Roma (e al suo capo) la meritata conquista. Fra sonde spaziali nate dall'unione di più cannucce, un rudere da rottamare che risponde al nome di Donna Rachele, un nemico invisibile e immobile, la squadraccia fascista non mollerà fino a quando l'impresa non sarà compiuta.





C'Eravamo Tanto Amati (film streaming)


Un film di Ettore Scola. Con Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Aldo Fabrizi, Stefania Sandrelli, Stefano Satta Flores, Giovanna Ralli. Italia, 1974.

Gianni, Antonio e Nicola sono tre partigiani divenuti amici durante i giorni della guerra di liberazione che, dopo la fine del conflitto si dividono: Nicola ritorna a Nocera Inferiore dove svolge la professione di insegnante, Antonio a Roma dove riprende il lavoro di portantino in un ospedale, e Gianni a Pavia per terminare gli studi di giurisprudenza.

Qualche tempo dopo Gianni e Antonio si ritrovano casualmente in una trattoria di Roma...









This Is England (film streaming)


Un film di Shane Meadows. Con Thomas Turgoose, Stephen Graham, Jo Hartley, Andrew Shim, Vicky McClure. Gran Bretagna, 2006.

Luglio 1983. Shaun ha 12 dodici anni, vive con sua mamma, suo padre è morto nella guerra delle Falkland. A scuola è vittima del bullismo ed è considerato da tutti un perdente, proprio in questo periodo turbolento, Shaun si trova sempre più isolato dal resto dei giovani ragazzi e passa le giornate alla spiaggia praticamente solo. Dopo l'ennesimo litigio a scuola, dovuto al suo abbigliamento ritenuto da sfigato con i pantaloni a zampa di elefante, Shaun incontra un gruppo di skinheads che sembrano non curarsi dei suoi vestiti. Grazie a loro troverà degli amici veri che lo faranno sentire parte di qualcosa e il coraggio che gli è sempre mancato, riuscendo a respingere la timidezza per conoscere Smell, una ragazza più grande di lui.
Il gruppo è molto coeso nonostante sia formato da ragazzi e ragazze appartenenti a diverse sottoculture del periodo. Il gruppo è formato da Woody (skinhead), Lol (skingirl/sort), Smell (new romantic), Gadget (skinhead), Milky (skinhead original), Pukey (street skinhead), Kelly (skingirl), Pob (rude girl), Kes (herbert) e Trev (skingirl).
Durante una festa a casa di Gadget, torna in città Combo, che è stato in prigione per 3 anni, per riprendersi il posto di capo banda portandosi dietro Banjo, un suo compagno di galera; purtroppo quando era dentro Combo ha frequentato alcuni naziskinheads che lo hanno convinto ad accogliere l'idea razzista e nazionalista del National Front inglese. Combo inizia immediatamente ad istigare i giovani del gruppo al razzismo dando brevi lezioni di vita e pronunciando discorsi sulla supremazia dei bianchi rispetto agli altri popoli, specialmente i neri. Milky, di origine giamaicana, si sente offeso e questo porta alla divisione del gruppo, nonostante i tentativi di Lol e Woody di mantenere uniti gli amici cercando di allontanare alcuni di loro, i più giovani soprattutto, dalle ideologie nazionaliste di Combo.
Una volta diviso il gruppo, Combo inizia l'indottrinamento di Shaun seguito da Gadget, Banjo, Meggy e Pukey. Quest'ultimo, dopo un discorso tenuto da un rappresentante del National Front, ha un violento diverbio con Combo a causa della sua impossibilità a condividere idee razziste. Quindi Pukey abbandona il gruppo di Naziskinheads tornando tra i vecchi amici.
Ma Combo non demorde, oltre a riappropriarsi della leadership degli skinhead cittadini vuole riavere il suo vecchio amore, Lol, che dopo la carcerazione di Combo è diventata la fidanzata di Woody. Nel frattempo Combo organizza anche dei raid contro gli immigrati, pakistani in particolare. La vita di Combo crolla dopo l'ennesimo rifiuto di Lol, invita Banjo, Meggy, Gadget, Shaun e Smell e, con lo stratagemma di voler comprare della marijuana da Milky, lo fa entrare in casa sua. Gadget si sente male dopo aver fumato la marijuana, e viene accompagnato fuori da Smell. Durante la festa, Combo capisce che la sua vita è un totale fallimento, soprattutto dopo che Milky gli descrive il suo rapporto coi familiari e le feste passate in famiglia. Combo perde la testa, aggredisce brutalmente Milky e lo riduce in fin di vita. Nella stessa occasione picchia anche il suo compare Banjo e caccia in malo modo Meggy e Shaun. L'unico che rimane nell'appartamento è il piccolo Shaun, che assiste a tutta la scena in lacrime.
In seguito vediamo la madre che rincuora Shaun sulle condizioni di Milky, fortunatamente non morto. Le immagini alla TV fanno intuire la fine della guerra delle Falkland. Shaun torna sulla spiaggia dove passava i pomeriggi da solo e getta nel mare la bandiera con la Croce di San Giorgio regalatagli da Combo.



Trastevere (film streaming)


Un film di Fausto Tozzi. Con Nino Manfredi, Leopoldo Trieste, Rosanna Schiaffino, Vittorio De Sica. Italia, 1971.

Un cane smarrito dal proprietario, un cantante lirico, vaga per il quartiere romano di Trastevere ed è testimone di episodi di vita del rione: un ex agente con il vizio della droga, la malinconia di un vedovo di una prostituta, l'intrigo sessuale tra un intellettuale, la moglie e il macellaio...

« Tu devi da campa' cent'anni pe' fa' tutta la galera c'ha fatto tu nonna. »
(Sora Rosa rivolgendosi al nipote che aveva proposto di mandarla in galera al posto del genero contrabbandiere.)




Una Vita Difficile (film streaming)


Un film di Dino Risi. Con Claudio Gora, Alberto Sordi, Lea Massari, Franco Fabrizi, Lina Volonghi. Italia, 1961.

Il film narra di un ex partigiano, comunista, idealista di nome Silvio Magnozzi interpretato da Alberto Sordi. Il ruolo è piuttosto atipico per Sordi che non recita la parte del solito personaggio vigliacco, qualunquista e ignavo ma quello di un uomo che ha combattuto per un mondo nuovo e che ripone fiducia nei valori che lo hanno animato.
Dalla resistenza al boom economico Risi (grazie anche alla splendida sceneggiatura di Sonego) racconta la storia dell'Italia e degli italiani di un mondo nuovo e pulsante che però premia arrivisti e gente senza scrupoli. In quel mondo Magnozzi avverte di essere un perdente e dopo un lungo travaglio si arrende negando la propria identità.
Il riscatto finale è più per rassicurare lo spettatore con un movimento catartico che per raccontare la storia di questo Paese: il dubbio su cosa sia realmente successo resta.












I Compagni (film streaming ITA e ITA sub ESP)


Un film di Mario Monicelli. Con Marcello Mastroianni, Bernard Blier, Folco Lulli, Annie Girardot, Renato Salvatori. Italia, 1963.

Torino, fine Ottocento. In una fabbrica tessile, l'ennesimo grave incidente spinge gli operai a richiedere migliori condizioni di lavoro. Quando la loro richiesta di ridurre l'orario di lavoro da quattordici a tredici ore viene del tutto ignorata, decidono di compiere un gesto dimostrativo, suonare la sirena di fine turno in anticipo di un'ora, che procura però una multa a tutti e una sospensione a Pautasso, l'autore materiale.
Gli operai organizzano quindi uno sciopero, approfittando dell'esperienza in materia dell'esperto professor Sinigaglia, appena giunto in città proveniente da Genova, ricercato dalla polizia per aggressione ad un pubblico ufficiale durante una manifestazione. I padroni per risolvere la situazione sono disposti a ritirare multa e sospensione e "perdonare" gli operai influenzati da "agitatori di professione", ma gli operai non possono accettare una concessione così modesta rispetto al livello ormai raggiunto dalla protesta.
Di fronte alla resistenza degli operai, che tengono duro, forti della reciproca solidarietà, i padroni arrivano a chiamare lavoratori disoccupati da un'altra città. Gli scioperanti tentano di bloccare il treno che trasporta i crumiri, ma durante gli scontri Pautasso perde tragicamente la vita. Il prof. Sinigaglia, visti i precedenti, è costretto a nascondersi e trova un accogliente rifugio nella casa della prostituta Niobe, figlia di un operaio che l'ha ripudiata per la sua scelta di vita.
Quando i lavoratori in sciopero, dopo aver resistito un intero mese, sono ormai prossimi a cedere, ignorando di aver portato i padroni sul punto di cedere per primi, il prof. Sinigaglia lascia però il comodo nascondiglio, rischiando l'arresto per parlare agli operai, che hanno già votato per la ripresa del lavoro, e riesce con la sua appassionata retorica a riaccendere in loro il desiderio di proseguire la lotta e spingerli a marciare in corteo verso la fabbrica per occuparla. Ma la cavalleria, chiamata a difendere la fabbrica, spara sulla folla e uccide Omero, uno degli operai più giovani, appena un ragazzino, mentre il prof. Sinigaglia viene infine arrestato.
Gli operai tornano al lavoro, sconfitti. Fra loro il fratello minore del ragazzo ucciso, che ne ha preso il posto. Il prof. Sinigaglia, dal carcere, continua a diffondere le sue idee di progresso sociale, mentre altri lavoratori come Raoul portano avanti la lotta.







Garage Olimpo (film streaming)


Un film di Marco Bechis. Con Dominique Sanda, Chiara Caselli. Italia, Argentina. 1999.

Maria è una giovane attivista militante in una organizzazione clandestina che si oppone alla dittatura militare al governo in Argentina. Vive in città in una grande casa, insieme alla madre, che ha affittato alcune stanze dell'appartamento, e a Felix, un ragazzo timido innamorato di lei.
Una mattina irrompono in casa poliziotti e militari in borghese e arrestano Maria che viene rinchiusa in un centro clandestino chiamato Garage Olimpo. Per far parlare Maria, il capo del centro affida il compito ad uno dei suoi uomini più fidati: Felix, l'affittuario. Maria scopre che Felix è il suo torturatore ma anche la sua unica speranza di salvezza.
Durante la reclusione, Maria bacia Felix, poi prova a scappare ma è ripresa. Dopo la morte del comandante ad opera di un attentato, al Garage Olimpo giunge un nuovo capo che fa salire su un aereo anche Maria, assieme agli altri sequestrati, che verranno eliminati in forma anonima, divenendo desaparecidos.



Finchè C'è Guerra C'è Speranza (film streaming)


Un film di Alberto Sordi. Con Alberto Sordi, Silvia Monti. Italia, 1974.

Pietro Chiocca, commerciante milanese di pompe idrauliche riconvertitosi ad un più lucroso commercio internazionale di armi, passa la propria vita in giro per i paesi del Terzo Mondo, dilaniati dalle guerre civili. Grazie ad una sottile operazione dello stesso Chiocca, il quale diviene dipendente di un'industria più importante, la sua famiglia già benestante e residente nel centro di Milano, può finalmente trasferirsi in una lussuosa villa nel verde.
Tutto pare andare a gonfie vele finché un giorno un giornalista del Corriere della Sera, che gli aveva procurato il contatto per la vendita di armi ad un movimento di liberazione nazionale in una colonia portoghese in Africa , denuncia all'opinione pubblica l'operato di Chiocca con un articolo dal titolo "Ho incontrato un mercante di morte".
Davanti allo sdegno ed il disprezzo dei suoi familiari, Chiocca si offre di tornare al suo vecchio ed onesto lavoro ma costoro, posti di fronte all'alternativa di rinunciare alle comodità ed ai lussi cui sono ormai abituati, preferiranno ignorare l'origine dei guadagni del loro capofamiglia.





Cristo Si E' Fermato A Eboli (film streaming)


Un film di Francesco Rosi. Con Gian Maria Volonté, Irene Papas, Lea Massari. Italia, 1979.

Nel 1935, il medico-pittore torinese Carlo Levi, condannato al confino dalla dittatura fascista, scortato da due carabinieri, scende dal treno alla stazione di Eboli: "Cristo si è davvero fermato a Eboli, dove la strada e il treno abbandonano la costa di Salerno e il mare, e si addentrano nelle desolate terre di Lucania. Cristo non è mai arrivato qui, né vi è arrivato il tempo, né l'anima individuale, né la speranza, né il legame tra le cause e gli effetti, la ragione e la Storia". Il viaggio prosegue in pullman e quindi in automobile. Raggiunto Gagliano, Carlo inizia a fare piccole passeggiate giornaliere in compagnia del cane Barone e lentamente entra in contatto con la popolazione che finisce per imporre, tanto a lui quanto al podestà fascista, di esercitare la professione di medico. La sorella Luisa lo raggiunge e Carlo si trasferisce con lei in una casa dove la domestica Giulia si dedica a loro. Carlo comincia così a dedicarsi alla pittura, scambia qualche parola con gli abitanti, con il podestà, con il misterioso Don Trajella. La conquista dell'Abissinia gli riconsegna la libertà. Tornato a Torino carico di ricordi, Carlo scriverà un libro per ricordare questa esperienza.







Giù La Testa (film streaming)


Un film di Sergio Leone. Con Rod Steiger, James Coburn, Rick Battaglia, Romolo Valli. Italia, 1971.

«La Rivoluzione non è un pranzo di gala, non è una festa letteraria, non è un disegno o un ricamo, non si può fare con tanta eleganza, con tanta serenità e delicatezza, con tanta grazia e cortesia. La Rivoluzione è un atto di violenza»
(Mao Tse Tung)

Ribelle irlandese esperto di dinamite, emigra in Messico dove si allea con un rozzo e generoso bandito per svuotare una banca. Si ritrovano insieme a combattere con i peones di Pancho Villa e di Emiliano Zapata...